Cinquecento milioni di consumatori, 300 mila posti di lavoro possibili, 110 miliardi di euro in più ogni anno per il Pil europeo: queste la potenzialità del nuovo progetto transnazionale sull’e-commerce europeo. Per diventare motore di sviluppo e alleato per progetti legislativi europei, facilitare le vendite e la logistica crossborder, i pagamenti e i trustmark europei, Netcomm-Consorzio del commercio elettronico italiano ha deciso di aderire alla eCommerce-Europe, in via di definizione in questi ultimi mesi. Sette le organizzazioni professionali nazionali che si sono riunite lo scorso febbraio a Parigi per decidere in merito al lancio dell’Associazione europea del commercio elettronico, con sede a Bruxelles, previsto per la prossima primavera. Questa nuova partnership intende accogliere sia le associazioni nazionali sia i player del settore eCommerce desiderosi di lavorare allo sviluppo del commercio online in Europa. Avrà lo scopo di rappresentare gli interessi dell’eCommerce dinnanzi alle istituzioni europee e di accompagnare lo sviluppo del settore in Europa.
«Sono circa 6 mesi che lavoriamo alla creazione dell’Associazione europea il cui obiettivo principale sarà quello di creare collegamenti tra i diversi paesi» ha commentato Roberto Liscia, presidente di Netcomm «Dal momento che l’e-commerce è un’opportunità globale, ci siamo posti degli obiettivi di lavoro comune: tra questi, l’impegno a lavorare in modo congiunto sulla lobby europea e sulle direttive comunitarie, perché è a Bruxelles che prendono vita le leggi sull’e-commerce. Inoltre, poiché l’e-commerce favorisce in maniera significativa l’occupazione, ci adopereremo per supportare e agevolare le PMI europee, vero motore trainante dell’economia». Come primi passi, il lavoro dell’Associazione si concentrerà quindi su tre temi principali, attraverso l’operato di tre commissioni: regolamento, pagamenti e logistica.
Durante tutto il 2012 si terranno anche numerosi incontri con le istituzioni europee così come diversi eventi con le parti interessate intorno a temi fondamentali per il futuro dell'e-commerce in Europa. Infine, l'Associazione si adopererà anche per migliorare la conoscenza del mercato dell'e-commerce in Europa attraverso la pubblicazione di studi e di ricerche. Netcomm ha anche annunciato di aver indetto la prima edizione del Netcomm e-commerce Award 2012 con il quale intende premiare quei progetti e-commerce che si distingueranno per innovazione tecnologica e creativa, usabilità e trasparenza delle procedure, efficacia e chiarezza delle informazioni, risultati in termini di performance ed efficacia del marketing.
 In palio per il migliore progetto un viaggio a Barcellona e la candidatura all’European e-Commerce Award che si terrà il 5 giugno 2012. Ma non solo. Diversi saranno i riconoscimenti assegnati alle iniziative più meritevoli in occasione dell’e-commerce forum del 16 maggio prossimo, il più autorevole appuntamento dell'anno dedicato al commercio elettronico rivolto agli operatori del settore e alle aziende interessate a conoscere il mondo delle vendite online.