Il personale degli store milanesi di Blockbuster lo scorso 25 dicembre ha scioperato. La decisione è maturata dopo che “i lavoratori a cui fino ad oggi la società richiedeva impegno soprattutto nel periodo di festività, al fine di aumentare il fatturato per tentare di uscire dalla situazione di liquidazione”, spiega Marisa Moi della Filcams Cgil Milano (secondo quanto riportato dall’Ansa ) “hanno appreso dai giornali quale sarà la loro sorte, e cioè che da febbraio non avranno più un posto di lavoro”. Ricordiamo che il liquidatore di Blockbuster Generoso Galluccio avrebbe ricevuto dalla catena Essere Benessere una proposta d’acquisto vincolante. L’intento sarebbe quello di riconvertire i negozi in parafarmacie. Il 28 dicembre è previsto un incontro a Roma tra azienda e sindacati.