© Meeting Rimini

Dalla riviera romagnola alle punte estreme del mondo. Sarà questo il viaggio proposto dal XXXV Meeting per l’amicizia tra i popoli che accenderà la Fiera di Rimini dal 24 al 30 agosto. Dopo il 2013 dedicato all’uomo in emergenza, l’edizione di quest’anno propone un percorso di speranza: Verso le periferie del mondo e dell’esistenza . Il destino non ha lasciato solo l’uomo , questo il tema 2014.
In sette giorni si susseguiranno oltre 100 convegni, 14 esposizioni culturali e artistiche, 17 spettacoli e anche 10 manifestazioni sportive. Il filo conduttore sarà il tema dell’incertezza delle “periferie”, quelle lontane e quelle vicine. Tra la crisi dell’Occidente e le insicurezze dell’economia globalizzata, resta intatta la domanda di giustizia, amore e bellezza che fa vibrare il cuore di ogni uomo. Perché le cose e gli altri rappresentano innanzitutto un bene. Assente il premier Matteo Renzi, non mancheranno come da tradizione gli ospiti illustri: oltre a sette ministri, interverranno Brunello Cucinelli, Oscar Farinetti di Eataly, il presidente di Ferrero Francesco Paolo Fulci, Raffaele Bonanni della Cisl e Mauro Moretti, neo amministratore delegato di Finmeccanica (tra i main sponsor).
Tra gli spettacoli più interessanti la sera del 24 agosto Io, un sassetto tra le stelle sulle note de La Strada di Fellini. Da seguire invece l’incontro Il valore sociale dell’imprenditore (martedì 26) con Francesco Bernardi di Illumia e Roberto Snaidero di FederlegnoArredo. Interessante anche la mostra Generare bellezza. Nuovi inizi alle periferie del mondo a cura di John Waters. www.meetingrimini.org