© Getty Images

Sanzione da oltre 448 milioni di dollari – pari a circa 328 milioni di euro – per Tiffany, che dovrà risarcire Swatch per una mancata collaborazione triennale prevista da un contratto firmato nel 2008. La decisione dell’istituto di arbitraggio olandese, come si spiega in una nota di Swatch, dà quindi ragione alla multinazionale svizzera per i danni subiti da quest’ultima nei tre anni (2008-2011) in cui le due aziende avevano sottoscritto un accordo per produrre orologi a marchio Tiffany.
La società americana non solo non avrebbe mai effettivamente collaborato con Swatch, ma avrebbe anche ostacolato il progetto: fu, quindi, nel diritto della società svizzera rescindere il contratto nel 2011. Sempre Swatch riferisce che la corte dei Paesi Bassi ha respinto una contro-denuncia presentata nel 2012 da Tiffany.