© Getty Images

Lo Stato spaccerà marijuana. A uso terapeutico, ovviamente, che sarà coltivata sotto la stretta sorveglianza dell'Esercito in uno stabilimento chimico militare in provincia di Firenze dove verrà prodotti i farmaceutici a base di cannabis

A dare il via libera è stato il ministro della Difesa, Roberta Pinotti in accordo con quello della Salute, Beatrice Lorenzin, secondo il quotidiano La Stampa .

Se l'iter proseguirà secondo i tempi stabiliti, i farmaci saranno disponibili già nel 2015: l'utilizzo ne è permesso dal 2007 ma per poterli utilizzare bisogna sottoporsi a una lunga procedura.

Tra le prime reazioni si registra quella di Umberto Veronesi: «La marijuana è un ottimo farmaco», assicura l'oncologo di fama mondiale, «iccome è anche uno stupefacente, si ha sempre paura ad usarlo. Invece è ottimo contro il dolore, contro i malesseri, contro il vomito, è un sedativo. E' la stessa cosa che è successa con la morfina, che per anni non sono riuscito a far avere a questi poveri diavoli che soffrivano. E' giustissimo usarla e coltivarla. Io sono anche per la liberalizzazione, ma questo è un altro discorso».