Fermare il declino, Oscar Giannino

In cerca di sostegno. Il volto di Oscar Giannino inserito nel noto manifesto dello 'Zio Sam' e pubblicato sulla pagina Facebook di Fermare il declino

Ci sono anche manager e imprenditori di primo piano tra gli oltre 50 mila italiani che hanno sottoscritto le 10 proposte di Fermare il declino, la neonata lista guidata dal giornalista economico, Oscar Giannino, che si presenterà per la prima volta alle prossime elezioni politiche di febbraio 2013. Fra le adesioni più recenti – visualizzabili direttamente sul sito del movimento politico – spunta anche quella di Marco Saltalamacchia, manager romano con un passato ai vertici di Bmw (è stato presidente e ad della divisione italiana) e ora imprenditore e consulente nell'ambito delle nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile. Saltalamacchia – candidato in Sicilia – è uno di quei manager che hanno deciso di fare il passo verso la politica per cambiare il Paese (“il mio impegno è per una società più libera. Meno Stato e meno spesa pubblica”, ha affermato).
Ma l’ex manager Bmw non è il solo. Tra i dirigenti che hanno aderito a Fermare il declino ci sono anche Nazzario Pozzi, ex managing director di Darty Italia e ora Vp global retail di Diesel; Giorgio Ambrogioni, presidente di Federmanager; Giampaolo Galli, direttore generale di Confindustria, Alessia Nazzari, corporate sales coordinator di Porsche Italia; Chicco Testa, presidente di Assoelettrica; Pier Luigi Celli, presidente Enit; Alessia Meroni, M&A execution di Banca Imi e Sergio Scalpelli, direttore relazioni esterne e istituzionali di Fastweb.

Intervista a Oscar Giannino: “Non è il momento di rassegnarsi”

NON SOLO SALTALAMACCHIA. L’agenzia Public Policy riporta anche altri nomi di imprenditori e manager pronti a candidarsi in prima persona per la lista di Giannino. In Piemonte sono due le figure di spicco: Luca Peotta, imprenditore e fondatore del movimento Imprese che resistono, l’imprenditore Giuseppe Arena di Arenaways e l’ex Confindustria Aldo Ravaioli. Tra i candidati della Lombardia anche Maurizio Traglio, presidente della holding di servizi finanziari nei settori immobiliari, ristorazione e lusso, Mpa, manager che ha partecipato alla cordata per salvare Alitalia; in Veneto, invece, ci sarà Massimo Armellini, presidente operativo di Consultique, società leader in Italia nell'analisi e consulenza finanziaria indipendente. In Liguria due i nomi: Luigi Attanasio, già presidente degli industriali genovesi e liguri e vicepresidente di Confindustria, ora amministratore di società del settore ambientale, dei biocombustibili e del riciclo dei rifiuti; e Marco Beltrami, presidente di Apco, associazione professionale dei consulenti di direzione e organizzazione. Infine, Eugenio Garducci, fondatore e presidente di Eurochocolate, il festival del cioccolato, si candiderà in Umbria.