Le case confiscate alla mafia dallo Stato italiano avranno una nuova destinazione: verranno affittate al personale delle Forze dell’ordine, che potranno disporne come abitazione e intervenirvi con operazioni di restauro.

IN LOCAZIONE. I contratti d’affitto dureranno quattro anni, e saranno prorogabili per un massimo di due volte. L’emendamento votato mercoledì 11 novembre alla Camera dei Deputati prevede inoltre che gli agenti titolari di tali contratti di locazione abbiano la facoltà di restaurare gli appartamenti qualora l’amministrazione non possa farvi fronte; le spese potranno essere detratte dal canone di affitto a fronte della presentazione dei progetti e del piano dettagliato di spesa.