Anche Apple è stata vittima di un attacco informatico. La conferma della stessa azienda che sottolinea come il software maligno che ha infettato “un numero limitato di sistemi Mac” dei suoi dipendenti – e trasmesso attraverso una falla in una versione del programma Java – è lo stesso utilizzato per i recenti attacchi al Twitter e Facebook. Nessun dato è stato rubato, ha precisato Cupertino aggiungendo, inoltre, che dal lancio del sistema OS X Lion i Mac sono senza Java e quelli che lo hanno sono dotati di uno strumento che lo disattiva se inutilizzato per 35 giorni. Apple ha annunciato l’aggiornamento del proprio software per individuare ed eventualmente rimuovere virus.
L'ammissione di Apple, come riporta l’Ansa , arriva in concomitanza di un rapporto americano che punta il dito contro la Cina e il suo esercito di hacker. La lista delle aziende americane attaccate si è allungata negli ultimi mesi: uno degli ultimi cyber attacchi è avvenuto nei confronti dell'account Twitter di Burger King, che ieri invece di pubblicizzare hamburger inviava messaggi razzisti. Non sono state risparmiate le agenzie governative: dal Dipartimento di Giustizia alla Fed sono state oggetto dell'attenzione di hacker di recente. Ma anche i maggiori quotidiani: il New York Times e il Wall Street Journal hanno dichiarato nelle scorse settimane che i loro sistemi sono stati attaccati.