Scompare a soli 60 anni, a causa di una grave malattia, Claudio Sposito, uno dei protagonisti della finanza italiana. Romano, sposato e padre di due figli, Sposito è morto lunedì 11 gennaio nel capoluogo lombardo, la città dove si è svolta gran parte della sua vita professionale. Fondatore della società di private equity Clessidra – nel 2003, oggi con una dotazione complessiva da 2 miliardi di euro – è stato per cinque anni amministratore delegato di Fininvest Spa (a soli 43 anni aveva mandato in porto la quotazione a Piazza Affari di Mediaset) e per dieci anni Managing Director di Morgan Stanley & Co. con responsabilità sulle attività di investment banking per l'Italia. In precedenza aveva lavorato in importanti istituzioni finanziarie quali Barclays Bank, Citibank e Standard Chartered.