Il diamante grezzo esistente più grande al mondo. Forse troppo grande per poter essere acquistato per intero. Nessun acquirente è riuscito a presentare l’offerta minima richiesta per il Lesedi la Rona, il diamante ritrovato lo scorso novembre in Botswana dalla canadese Lucara Diamond Corp e messo all’asta da Sotheby's per 70 milioni di dollari. L’offerta più alta presentata per il diamante è stata di 61 milioni di dollari, troppo poco per una pietra da 1.109 carati, per grandezza seconda solo al leggendario Cullinan, ritrovato nel 1905 da cui è stato ricavato uno dei diamanti che compone i gioielli della corona britannica.

Secondo alcuni esperti, come riportato da Rainews , al fallimento dell’asta ha influito la decisione inconsueta di venderlo "grezzo": generalmente queste pietre vengono fatte visionare a mercanti selezionati che poi, dopo aver valutato quanti tagli si possono ricavare, acquistano direttamente dalle compagnie minerarie. Più probabile, secondo altri, che abbia influito la situazione dei mercati e il dopo Brexit con la sterlina che ha perso circa il 10 per cento del suo valore.