Michael Jackson nel videoclip di Thriller

Come ogni anno, con l'approssimarsi di Halloween la rivista Forbes stila la classifica delle celebrità poche guadagnano di più anche da morte. Musicisti, attori dei giorni nostri o lontani nel tempo ma icone immortali. Vediamo chi fa la fortuna dei suoi eredi:

1. Michael Jackson (morto nel 2009 per overdose o omicidio): 115 milioni di dollari

Il Re del Pop guadagna stipendi a tre cifre ogni anno dalla sua morte. Tra le voci di bilancio più importanti il Vegas Cirque du Soleil show Michael Jackson One, il catalogo Mijac Music catalogue, le registrazioni e la metà dell'impero Sony/ATV

2. Elvis Presley (morto nel 1977 di infarto): 55 milioni di dollari

Il Re continua a vendere biglietti su biglietti a Graceland a quasi 40 anni dalla sua morte. Per non parlare di Elvis Presley Forever, una compilation pubblicata dal servizio postale Usa con un francobollo celebrativo

3. Charles Schultz (morto nel 2000 per cancro al colon): 40 milioni di dollari

Il papà dei Peanuts ha una serie sterminata di licenze. E il prossimo anno potrebbe scalare le classifiche grazie al The Peanuts Movie al cinema.

4. Bob Marley (morto nel 1981 di cancro): 21 milioni di dollari

Una vita contro il capitalismo e una morte da businessman: la Marley Beverage company (del "rilassante" Marley’s Mellow Mood), House of Marley (prodotti eco friendly) e i 75 milioni di album venduti garantiscono fondi agli eredi.

5. Elizabeth Taylor (morta nel 2011 di infarto): 20 milioni di dollari

Regina dei profumi con White Diamonds che dopo 24 anni resta un top seller.

6. Marylin Monroe (morta di overdose nel 1962): 17 milioni di dollari

Mezzo secolo dopo la sua morte, l'icone della Monroe resta immortale anche grazie alla Authentic Brand Group che ha comprato i diritti della sua immagine nel 2011 (ha una linea di abbigliamento da Macy's e una linea di lingerie).

7. John Lennon (ucciso nel 1980): 12 milioni di dollari

Oltre ai 63 milioni di album dei Beatles venduti dal 1992, contribuiscono alla sua eredità lo show Love! a Las Vegas.

8. Albert Einstein (morto per cause naturali nel 1955): 11 milioni di dollari

I nerd dei suoi gadget non mancano, mentre una compagnia israeliana, la Fourier Systems, ha lanciato un tablet con la sua immagine.

9. Paul Walker (morto in un incidente nel 2013): 10,5 milioni di dollari

Il suo volto è praticamente ancora sul grande schermo (Fast and Furious 7 ha guadagnato 1,5 miliardi di dollari).

10. Bettie Page (morta nel 2008 per cause naturali): 10 milioni di dollari

La pin up di PlayBoy per eccellenza rimane nell'immaginario maschile e in linee di moda, dalla lingerie all'abbigliamento da sposa. Uno show a Las Vegas la riporta in scena con un ologramma che fa rivivere i suoi striptease.

11. Theordor Geisel - Dr. Seuss (morto nel 1991 per cause naturali): 9,5 milioni di dollari

Lo scrittore di libri per bambini (The Cat in the Hat ) resta una star con i suoi personaggi che fruttano milioni in merchandising, film e visite agli Universal Studios.

12. Steve McQuenn (morto per complicazioni post operatorie nel 1980): 9 milioni di dollari

Dalla vita spericolata alla morte "dorata": il suo nome e il suo volto restano vivi nelle campagne di Tag Heuer, Barbour and Persol. E la linea di abbigliamento a lui dedicata da Porsche include la sua celebre giacca di pelle al prezzo di 900 dollari.

13. James Dean (morto nel 1955 in un incidente d'auto)

Taylor Swift l'ha citato nel suo singolo del 2014 Style raccontando il suo miro anche ai giovani che adesso spendono tanti soldi nei prodotti Jockey e Dolce & Gabbana. C'è persino un James Dean bar a Praga.