John Elkann

Ci sarà anche John Elkann nel ricco parterre de roi del Meeting di Rimini, la sette giorni di convegni, mostre, spettacoli e sport che verrà inaugurata il prossimo 21 agosto alla presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Titolo della 32esima edizione del Meeting sarà E l’esistenza diventa una immensa certezza , tema che parte da una constatazione: nella mentalità più diffusa ai giorni nostri sembra che non sia più possibile alcuna vera certezza. Da questo punto il Meeting cercherà di ripartire con un calendario di oltre 100 convegni in parte dedicati all’economia e alla società. Con Giorgio Napolitano, ospite d’onore dell’incontro inaugurale “150 di sussidiarietà” (titolo della mostra che verrà inaugurata nella giornata del 21 agosto), interverranno anche il ministro degli Esteri, Franco Frattini, il segretario della Cisl, Raffaele Bonanni, il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello e il presidente dell’Abi, Giuseppe Mussari. Nel corso della sette giorni di incontri, saranno presenti anche Michele Vietti, vicepresidente del Csm e gli amministratore delegati di importanti società italiane come Corrado Passera (Intesa Sanpaolo), Fulvio Conti (Enel), Mauro Moretti (Ferrovie) e Giuseppe Orsi (Finmeccanica).
John Elkann parteciperà per la prima volta al Meeting di Rimini. Il presidente Fiat dialogherà quello della Compagnia delle Opere, Bernhard Scholz, in un incontro dal titolo Quali certezze in un mondo incerto .

Per il programma del Meeting: www.meetingrimini.org