© Sxc/ Frank Köhne

Semplice, senza troppe funzioni (al massimo con cronografo), un cinturino in metallo, cassa in acciaio e movimento al quarzo. È l’identikit dell’orologio da polso preferito dagli italiani, almeno secondo l’ultima rapporto presentato da Assorologi, la settima indagine annuale sull’acquisto di un prodotto che per molti è un vero e proprio status symbol.
La ricerca, relativa al 2011 e condotta da GfK Retail Technology su un campione selezionato di 8 mila famiglie (22 mila individui), ha evidenziato come gioiellerie e orologerie si confermino al top delle preferenze degli italiani quando si tratta di acquistare un orologio, soprattutto se costoso (il 65,2% a quantità, 79,3% a valore). La vendita per bancarelle (7,1% a quantità, 2,3% a valore) batte invece quella dei negozi monomarca (6,3% e 7,8%) che precede a grande distribuzione, i negozi di articoli sportivi e di abbigliamento. Cresce la vendita online, ma solo per quantità (+2,9% rispetto al 2010), mentre diminuisce quella a valore (-1,5%).

Clicca sull'immagine per visualizzare i dati sul mercato degli orologi in Europa

Gli ultimi 12 mesi il mercato ha però risentito della crisi. Dopo un 2010 tutto sommato incoraggiante con 7,5 milioni di orologi venduti per un valore di 1,23 miliardi di euro (+3,4% rispetto al 2009), il 2011 ha registrato un risultato piuttosto modesto, il più basso degli ultimi sette anni: a valore il 3,5% in meno rispetto al 2010, -4,1% a quantità.
“I dati sul clima di fiducia dei consumatori e la propensione all’acquisto destano evidenti preoccupazione – ammette Mario Peserico, presidente di Assorologi – Mi sembra quindi significativo che, in un contesto così difficile, il mercato italiano dell’orologeria, pur evidenziando un segno negativo, dimostri una capacità di tenuta molto superiore ad altri comparti. Mi auguro – conclude –che questo sia un sintomo di solidità che possa preludere a una ripresa nel medio periodo.

GLI ITALIANI E GLI OROLOGI DA POLSO
Orologi Percentuali % Spesa a valore
Da donna 48,3 43,6
Da uomo 37,9 51,3
Da bambino 13,7 5,1

Il meglio dall'haute horlogerie, le novità del 2012