Auschwitz © Getty Images

Il binario principale che porta ai cancelli di Auschwitz

Abbattuti i cancelli di Auschwitz, liberati i deportati sopravvissuti. Il 27 gennaio 1945 segna una data storica che a distanza di anni rimane impressa nelle menti e viene onorata con diverse iniziative da molte nazioni, tra cui Germania, Gran Bretagna e, ovviamente, Italia. Nel nostro Paese il “Giorno della Memoria” è stato istituito dalla Legge n. 211 del 20 luglio 2000 con la finalità «di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.».
Il 27 gennaio di quest’anno, 68° anniversario della data storica, sono numerose le iniziative che si terranno in tutte le città e che vedranno coinvolti numerosi personaggi di spicco del tessuto socio-economico del Paese. Si comincerà già il 23 gennaio con una mostra dal titolo "1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia" che sarà allestita nella biblioteca palatina della Reggia di Caserta e con lo spettacolo "Brundibar" al Teatro dell'Opera di Roma. Il 24 gennaio si terrà a Roma una tavola rotonda su "Il coraggio di resistere", organizzata in collaborazione con l'Unione delle Comunità ebraiche italiane e la manifestazione "Testimoni della Memoria” organizzata dalla Comunità ebraica. Il 27 gennaio verrà presentato, in collegamento con il Museo di Yad Vashem, il libro Testimonianza-memoria della Shoah a Yad Vashem , traduzione italiana del volume To bear witness , redatto nel 2005 dallo storico istituto di Gerusalemme, contente il messaggio lasciato dal premier Mario Monti nel libro visitatori dello Yad Vashem il 9 aprile 2012. A Milano ci sarà invece un concerto di canti della tradizione ebraica presso la Sala Verdi del Conservatorio.
Quest’anno saranno poi 800 le medaglie d'onore consegnate per legge ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti e ai loro familiari nel corso della cerimonia annuale al Quirinale. Ma per ricordare per non dimenticare, ecco tutte le iniziative: www.lager.it/giorno_memoria

LIBRI PER NON DIMENTICARE