Milano 3 (Basiglio)

Il quartiere di Milano 3 a Basiglio

È Basiglio il Comune più ricco d’Italia, almeno secondo le stime ufficiali. Secondo i dati dell’Ifel, il centro studi dell’Anci, gli 8 mila abitanti di questo piccolo paese in provincia di Milano (bambini compresi) pagano 9.774 euro d’Irpef ogni anno. Una media che in Italia non ha rivali. “Mica male per un Paese nel quale l’attività economica principale resta la coltivazione del riso”, si legge sulle pagine del Corriere della Sera che analizza nel dettaglio i dati dell’Ifel. Ma è tutto il Centro-Nord a guidare la classifica dei Comuni che versano più Irpef in assoluto. Al secondo posto, infatti, troviamo Campione d’Italia, la città del casinò che contribuisce con 9.686 euro procapite, mentre sul gradino più basso del podio troviamo un altro paese in provincia di Milano, Cusago (7.967 euro l’anno).
Primo capoluogo di provincia a comparire in questa classifica è Milano (6.357 euro), seguito da Bergamo, Monza, Pavia e Siena. Roma è molto più in basso: la capitale è la decima dei capoluoghi di Provincia con 4.350 euro l’anno (il 68,5% di quello che pagano i milanesi). Per trovare la prima città non appartenente al Centro-Nord bisogna scendere al 29esimo posto dove troviamo Cagliari e i suoi 3.738 euro procapite.”Come era prevedibile – si legge nell’analisi del quotidiano – la classifica degli 8.094 Comuni è divisa a metà: quella superiore è dominata dal Nord, quella inferiore dal Sud”. In paesi come Castel Volturno, Villa Literno e Casal di Principe (tutti in provincia di Caserta) il contributo Irpef scende sotto i mille euro. Ma non mancano le sorprese: gli abitanti che pagano meno Irpef in assoluto, e quindi ufficialmente più poveri, sono quelli di Vel Rezzo e Cavargna, due paesi del comasco che pagano rispettivamente 190 e 329 euro l’anno.

Balzelli d’Italia, l’inventiva fiscale è senza limiti