I fan di Harrods probabilmente dovranno attendere ancora prima di poter visitare uno store dei grandi magazzini inglese in Italia. Il negozio a insegna Harrods che sarebbe dovuto sorgere all’interno del Deluxe Village, il progetto di riqualificazione del Molo Vecchio di Porto Cervo ad opera della società Smeralda Holding, ha subito una battuta d’arresto. IL PROGETTO

I carabinieri della stazione di Porto Cervo, dopo un sopralluogo con gli agenti della polizia locale e l’ufficio tecnico del comune di Arzachena, hanno infatti posto sotto sequestro il cantiere del Deluxe Village. Le motivazioni farebbero riferimento a una questione di concessioni comunali. Il fascicolo con il verbale è stato inviato alla Procura della Repubblica di Tempio, e adesso toccherà al giudice valutare le carte e decidere se confermare il sequestro preventivo.

Firmato dall’architetto italiano GioPagani, il Deluxe Village avrebbe dovuto dare una nuova veste ai seimila metri quadrati dell’area del Molo Vecchio, al momento adibita a parcheggio. Obiettivo del progetto: creare un vero e proprio villaggio in miniatura con spazi ricreativi ed espositivi disposti all’interno di un giardino attraversato da pedanati in legno. Un’oasi verde all’interno della quale sarebbero state inserite una ventina di box atti a ospitare per tutta la stagione estiva attività commerciali di diverso genere, tra le quali anche lo store a insegna Harrods.

Ora resta da vedere se l’apertura del villaggio e quindi di Harrods, previsto per il prossimo 15 giugno, riuscirà a essere confermata, subirà un ritardo o sarà cancellata.