Adam’s Hand e Corax: l’innovazione al servizio delle persone

Un prototipo della protesi bionica Adam’s Hand, progettata dalla start up BionIT Labs di Lecce, e vincitrice della terza edizione di GoBeyond

Adam’s Hand, prima protesi bionica al mondo completamente adattiva, e Corax, dispositivo smart per prevenire le infezioni nei bambini ustionati: sono queste le due start up vincitrici della terza edizione di GoBeyond, la call for ideas promossa da SisalPay insieme a Cvc Capital Partners, che ha l’obiettivo di incoraggiare l’innovazione e il talento, facilitando la trasformazione di un’idea in una realtà imprenditoriale.

I vincitori sono stati proclamanti in occasione della cerimonia di premiazione alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli di Milano, alla presenza del ministro per l’Innovazione tecnologica e digitalizzazione, Paola Pisano. Una serata per celebraro le start up finaliste, ma anche per confrontarsi sull’ecosistema dell’innovazione e delle start up in Italia, discutere e individuare spunti e proposte concrete su come dare energia e finanziare il futuro in Italia, i lavori che verranno e il cambio di passo necessario per vincere le sfide che attendono il Paese. “GoBeyond rispecchia i valori di SisalPay, da sempre votata all’innovazione e all’attenzione per migliorare e semplificare la vita delle persone”, ha commentato Carlo Garuccio, Head of Strategy di Sisal, società che insieme a Cvc Capital Partners, garantirà un finanziamento di 20 mila euro a ciascuna delle due start up vincenti, seguito poi da un supporto di advisory, mentorship, formazione e accelerazione. 

Adam’s Hand e Corax si sono piazzate al primo posto delle rispettive categorie – Servizi per la persona e Innovazione per il sociale – sulla base delle valutazioni di una giuria qualificata, che ha preso in esame e valutato ciascun aspetto dei progetti presentati (più di 120 idee provenienti da tutta Italia), assegnando un punteggio per ciascuno dei parametri individuati: innovazione, utilità, fattibilità e scalabilità. Dietro al progetto Adam’s Hand, si sono piazzati Jobobo, un market place innovativo per una perfetta integrazione lavorativa, e Crypto, una piattaforma per rendere le criptovalute accessibile a tutti. Nando, cestino in grado di riconoscere, smistare e compattare tutti i rifiuti, e Busrapido,  app sulla selezione che consente di scegliere la migliore azienda per il proprio viaggio, si sono piazzate invece dietro a Corax. 

GoBeyond 2019 - I vincitori

Adams’hand

La prima protesi bionica al mondo completamente adattiva, brevettata in Italia e in fase di brevetto in Europa, Usa, Cina e India. L’aspetto innovativo e distintivo rispetto agli altri competitor di Adam’s Hand è rappresentato dal controllo estremamente semplice e intuitivo del dispositivo; infatti, l'utente può interagire con la protesi semplicemente contraendo i muscoli flessori (mano chiusa) o estensori (mano aperta) dell'avambraccio. 

Corax

Corax, una realtà imprenditoriale che sviluppa dispositivi biomedici appropriati a contesti poveri di risorse. In particolare, Corax Lifebox è un dispositivo per prevenire le infezioni nei bambini ustionati. Ogni giorno, nei paesi a basso-medio reddito, si registrano oltre 20.000 bambini con meno di 5 anni affetti da ustioni e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) l’ha definita una “crisi sanitaria silenziosa”. I problemi in questi contesti sono molteplici: trasporto, infrastrutture, antibiotici, bendaggi e personale. Corax Lifebox risolve queste problematiche creando un microambiente asettico e termoregolato, permettendo il trattamento aperto e riducendo il rischio di setticemia, dolore e costi del trattamento