La digitalizzazione ha cambiato il modo di vivere il Natale? Secondo il sondaggio che vente-privee ha condotto tra i suoi utenti italiani, le feste sono ancora vissute in maniera tradizionale sotto ogni aspetto, dal cibo ai regali. Ma si è diventati più stringenti con il numero di invitati: preferiti i partner, i figli e i nipoti, ma bando alle lunghe tavolate piene di parenti lontani e semi-sconosciuti.

STARE INSIEME. Per il 77% degli italiani il Natale continua a rappresentare un momento di festa con i propri cari, e il 92,6% trascorrerà la giornata a casa insieme alla famiglia. Solo il 4% preferisce optare per il pranzo o il cenone al ristorante, mentre il 3,3% ha scelto di prenotare un viaggio all’estero o di passare la giornata fuori porta. La tradizione è ancora il cardine fondamentale, e la condivisione del Natale con i propri cari va dai preparativi per il cenone o il pranzo (62%) e la decorazione della casa con gli addobbi natalizi (59%) al rito di apertura dei regali (69%).

IL CENONE. Il menù rimane quello classico, per il quale il tempo di preparazione è relativo, purché sia in compagnia (60%). Ma gli ingredienti, acquistati perlopiù al supermercato (80%) o in gastronomie specializzate (anche online) devono essere di alta qualità: la preferenza va soprattutto per i prodotti italiani, gourmet e non, e un’attenzione particolare viene riservata alle bollicine da mettere in tavola. In cima alla lista degli invitati i figli e i nipoti (39%) e il partner (35%), genitori e nonni (20%), pochi gli amici (7%). Mentre tra gli ospiti meno apprezzati il parente criticone (38%), i vecchi amici di famiglia (36,5%) e l’immancabile suocera (25,4%).

I REGALI E IL BUDGET. Sempre più diffuso l’utilizzo di internet per l’acquisto dei regali di Natale, anche su smartphone, ormai quasi alla stessa quota dei negozi fisici. Per 46% di chi fa acquisti online i vantaggi sono la possibilità di pianificare e anticipare gli acquisti, cogliere le offerte nel momento giusto e ottimizzare i tempi. Il budget di spesa è compreso tra i 100 e i 300 euro per il 48,5% degli intervistati, mentre è superiore ai 300 euro solo per il 31%. Per parenti e amici la scelta dei regali ricade su abbigliamento e accessori, primi fra tutti maglioni, foulard e sciarpe, intimo e vestiti sportivi, seguiti da prodotti beauty, dai profumi alle creme viso e i cosmetici (35%), fino all’hi-tech per il 30%, dagli smartphone e relativi accessori ai dispositivi indossabili e elettrodomestici. Tra i regali classici i prodotti enogastronomici, come il panettone artigianale o la bottiglia di bollicine per il 29.5% e oggetti utili, dalle agende e le cornici portafoto ai libri di cucina per il 41%.