Sequestro preventivo di beni per Enrico Preziosi e Alessandro Zarbano, rispettivamente presidente e amministratore delegato del Genoa Fc, squadra di calcio che attualmente milita nel campionato di Serie A. La Guardia di finanza, su richiesta della Procura, ha bloccato oltre 4 milioni di euro tra beni immobili e conti correnti ai due responsabili della società per ipotesi di mancato versamento dell’Iva relativa al 2011. Lo scorso dicembre il Genoa aveva dichiarato di non aver versato 8 milioni di Iva per il 2011, chiedendo una rateizzazione della cifra dovuta al Fisco e pagando le prime due tranche, ma l’Agenzia delle entrate aveva presentato comunque una segnalazione in Procura, che contesta alla società il mancato versamento allo Stato di circa 7 milioni di euro. "Non riteniamo di aver commesso alcuna irregolarità – hanno commentato sia Preziosi che Zarbano – Chiariremo la nostra posizione quanto prima".