© Getty Images

Il ritorno di Nicolas Sarkozy sbanca le elezioni francese: 30% dei voti nelle amministrative per il suo Ump, a danno del Fronte Nazionale di Marine Le Pen che si ferma al 25. Staccati i socialisti poco sopra il 20% per effetto della scarsa popolarità di François Hollande.

Una buona notizia per il premier Manuel Valls che però è stato gelato dalle prime dichiarazioni dell'ex presidente: Sarkozy ha annunciato infatti che non appoggerà nessuno dei due partiti rivali al secondo turno non avendo «nulla in comune» con il Fn e lottando contro la politica dei socialisti.

«La posizione di Sarkozy è un errore morale e politico», ha detto Valls alla radio Rtl, «non dà soluzione a nessuno dei problemi con cui si confronta l'Ump». Il premier ha assicurato che in quei dipartimenti in cui il candidato di sinistra è stato eliminato, il suo partito chiederà che si voti contro il Fronte Nazionale «senza esitazioni».