Il capo dello Stato, Giorgio Napolitano

Festa della Repubblica in tono minore. Il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha fatto sapere che il prossimo primo giugno non avrà luogo il consueto ricevimento che anticipa la ricorrenza del 2 giugno. Niente cena al Colle quindi per le autorità istituzionali, gli esponenti della società civile e per i Capi missione delle Rappresentanze Diplomatiche in Italia. Il Quirinale sarà chiuso. A imporre lo stop, fanno sapere dal Quirinale, «ragioni di sobrietà e di massima attenzione al momento di grave difficoltà che larghe fasce di popolazione attraversano».

Non mancherà invece l’abituale messaggio augurale a tutti gli italiani e la rassegna militare alla presenza di Napolitano. Nei capoluoghi di provincia, le Prefetture l’omaggio «in termini strettamente istituzionali alla ricorrenza».