Facebook in Borsa, la felpa di Zuckerberg sconsacra Wall Street

Il fenomento Mark Zuckerberg sconsacra Wall Street. Nel tempio della finanza di regole sembrano essercene poche, ma una di queste è il dress code; sembra infatti che la scelta di abbigliamento del fondatore di Facebook sia stata mal digerita nella sede della Borsa newyorkese: al posto di giacca e cravatta, per presentare la sua creatura agli investitori l’ad del social network da 100 miliardi di dollari si è presentato in jeans e felpa, un tratto distintivo per il giovane un po’ come lo era il dolcevita nero per Steve Jobs. Errore o scelta oculata, quella “hoddie” (cos’ viene chiamata la felpa negli Stati Uniti) ha fatto scalpore e c’è già chi, come l’analista finanziario Marc Patcher, che parla di immaturità per il ribelle Zuckerberg: “Dovrebbe avere più rispetto verso gli investitori e le persone che vuole convincere a credere nella sua azienda – ha dichiarato a Bloomberg Tv – in fin dei conti sta chiedendo loro soldi”.

Mark Zuckerberg © GettyImages

Si parla di “passo falso” del “nerd diventato miliardario” che non ha accettato di indossare degli abiti più adeguati per il suo sbarco a Wall Street – ma l’ha fatto in altre occasione, come il recente incontro con il primo ministro giapponese Yoshihiko Noda – intanto però le azioni Facebook vanno a ruba: secondo fonti riportate dalla Reuters gli investitori istituzionali hanno già indicato una domanda di titoli superiori a quelli a disposizione. Nonostante i timori per una crescita lenta e i segnali di problemi per la società nella pubblicità sui cellulari – la raccolta non tiene il passo del numero di utenti – gli investitori sembrano entusiasti.