Piazza Missori a Milano, in questo palazzo la nuova sede di Facebook Italia
LA PHOTOGALLERY

Niente barriere, se non quelle delle sale riunioni, standing desk – ovvero le scrivanie di ultima generazione, dove è possibile lavorare anche in piedi – e tanto, tanto spazio alla creatività. Sono solo alcune delle caratteristiche della nuova sede di Facebook Italia, che da via Torino si trasferisce in Piazza Missori, in pieno centro a Milano.
Una sede attiva già da qualche settimana, ma inaugurata solo oggi alla presenza dell’a.d. italiano Luca Colombo e di James Quarles, Regional Director di Facebook Emea. Realizzata con la collaborazione dell’architetto di RE|Value Cristiana Cutrona – la stessa che ha lavorato alla sede di Microsoft Italia – e di diversi artisti italiani, che hanno personalizzato le pareti degli uffici, la nuova casa di Facebook è quella che a livello internazionale si avvicina di più all’headquarter di Menlo Park (California, Usa): un grande open space con sedie, poltrone a sacco e una mensa/sala relax per i dipendenti – in Italia soprattutto commerciali e responsabili marketing – liberi di personalizzare gli spazi dando sfogo alla propria creatività.

PHOTOGALLERY: LA NUOVA SEDE DI FACEBOOK ITALIA

Con la sua apparenza di “non finito”, di stile industriale, l’ufficio milanese nasconde in realtà una grande attenzione al dettaglio, dai telai a vista ai profilati in cartongesso, non perdendo mai di vista l’eccellenza del disegno e dei materiali, nutrita sempre da attenzione all’innovazione e all’ambiente con elementi riciclati e riciclabili. Questo effetto unfinished incarna infatti il continuo cambiamento di Facebook che ogni giorno evolve e introduce nuove funzionalità senza mettere mai il punto. "Se gli uffici, a distanza di dieci anni, avessero ancora lo stesso aspetto di quando sono stati costruiti per la cultura di Facebook significherebbe un fallimento", commenta Luca Colombo.

L’italianità della sede si riflette nella selezione dei materiali, degli arredi e di alcuni pezzi unici, che valorizzano l’artigianalità del design made In Italy e la lezione dei grandi maestri dell’architettura, unendo l’eccellenza del disegno e della conoscenza tecnica con passione e innovazione. Le sedute di Moroso, la lampada Toio di Castiglioni di Flos, gli accessori di Agape nei bagni e le lampade in cucina Petlamp, modello lanciato in Italia da Rossana Orlandi, sono alcuni degli arredi made In Italy che, insieme agli arredi realizzati su misura da artigiani italiani quali i falegnami della Barth è di Bressanone, i consulenti di Bre e di Biobyte per l’illuminotecnica, rappresentano bene l’eccellenza e ricchezza italiana.

La massima espressione della cultura italiana si ritrova infine nella cucina di Facebook Italia, ispirata alla vecchia latteria, la radice dell’aggregazione milanese e della socialità tipica italiana, molto vicina alla spontaneità della community di Facebook, e nelle opere artistiche, che ritraggono le icone che hanno fatto la storia del nostro territorio.