BusinessPeople

Expo 2015 Milano: l'organizzazione di Sea, Alitalia, Trenitalia e Atm

Expo 2015 Milano: l'organizzazione di Sea, Alitalia, Trenitalia e Atm Torna a Expo Milano 2015, diamo i numeri!
Venerdì, 17 Aprile 2015

SEA. La compagnia che gestisce gli aeroporti milanesi ha programmato grossi investimenti per rifare il look agli aeroporti in vista di Expo. A partire dai virtual desk per l’assistenza (otto a Linate e due a Malpensa) e dalla tecnologia (integrazione tra siti, app e software itiView) fino al restyling dell’aeroporto varesino con la Piazza del Lusso – inaugurata a maggio 2014 – la rinnovata galleria commerciale da 13 mila mq (con un duty free da 2 mila mq) e la Piazza del Gusto.

"

PER GLI AEROPORTI DI MILANO
PRONTE SEGNALETICA E APPLICAZIONI
IN LINGUA PER I TURISTI CINESI

"

«I passeggeri che arriveranno a Milano per l’evento troveranno il comfort e lo stile che caratterizza la città», spiega Giulio De Metrio, Chief Operating Officer Sea illustrando il piano da 30 milioni di euro complessivi, «un progetto che mette al centro il viaggiatore e le compagnie aeree e che si caratterizza per una struttura “aperta” in grado di facilitare il transito e rendere più confortevole l’attesa e l’esperienza dei viaggiatori. Spazi completamente rinnovati nel design con nuovi colori e materiali, un ambiente accogliente e moderno che si sposa a una grande efficienza dei servizi che è fondamentale nella nostra strategia».
Particolare attenzione è dedicata all’accoglienza delle famiglie e dei turisti cinesi, visto l’aumento del 150% del traffico passeggeri negli ultimi quattro anni. Malpensa è diventato un “Chinese Friendly Airport” grazie, ad esempio, al supporto all’acquisto in madre-lingua, alla carta sconto “FasCination”, alla segnaletica aeroportuale in lingua cinese e a una versione in mandarino delle app degli aeroporti di Milano. Sea non fornisce dati o previsioni sul numero di passeggeri in arrivo.

ALITALIA. Nuove destinazioni, sinergie con le regioni oltre ad accordi con tour operator internazionali e agenzie di viaggio. Sono solo alcune delle iniziative predisposte per l’esposizione da Alitalia per rilanciare la società, controllata al 49% da Etihad.

"

Nuove destinazioni
da Malpensa e Linate
per far volare gli 8 milioni
di visitatori attesi dall’estero

"

L’official global airline carriers di Expo non si sbilancia sull’effetto dell’evento: il gruppo, insieme ai propri partner, afferma di prepararsi a far volare gli oltre 8 milioni di turisti in arrivo via aereo a Milano, «provenienti dalle 560 destinazioni servite direttamente o insieme ai propri partner», ma non fornisce dati né sul numero di prenotazioni già effettuate, né sull’aumento di passeggeri che effettivamente potrà registrare nel periodo maggio-ottobre. Quel che è certo è l’aumento delle destinazioni: Abu Dhabi, Tokyo e Shanghai (tre volte a settimana, già dal’1° maggio) sono alcuni dei nuovi voli per Milano Malpensa, dove Alitalia è già la prima compagnia per destinazioni intercontinentali; per Linate saranno 43 le destinazioni raggiunte, di cui 28 internazionali (come i nuovi collegamenti verso Berlino e Copenaghen).

TRENITALIA. Saranno milioni i turisti italiani e stranieri che sceglieranno le rotaie per raggiungere il sito di Expo; tanti privati, ma anche un gran numero di scuole. Sono le previsioni di Trenitalia che, accanto a Trenord (da sola metterà in campo 380 treni al giorno), giocherà un ruolo fondamentale per l’accesso all’Esposizione universale di Milano. Nel periodo da maggio a ottobre la società del gruppo Ferrovie dello Stato metterà a disposizione 230 treni da e per Milano per un totale di 130 mila posti offerti al giorno, di cui 31 mila disponibili per la sola stazione di Rho Fiera Milano. «Senza dubbio il treno, mezzo per eccellenza ecosostenibile, sarà il mezzo favorito per i turisti che visiteranno l’Expo», afferma Gianfranco Battisti, direttore della divisione Passeggeri Nazionale, Internazionale e Alta Velocità di Trenitalia. «Abbiamo predisposto circa 70 treni da/per la sola stazione di Rho Fiera Milano, a pochi metri dal sito di Expo; di questi ci saranno 19 Frecciarossa al giorno e 18 Frecciabianca, quattro Intercity, 24 Eurocity dalla Svizzera e due treni Thello da Parigi».

"

Sono 130 mila i posti
offerti al giorno,
di cui 31 mila solo
per la stazione
di Rho Fiera Milano

"

Nel corso dei prossimi mesi la rete ferroviaria di Trenitalia sarà messa alla prova dal gran numero di turisti, che potranno anche usufruire di sconti in caso di acquisto di biglietti di andata e ritorno in chiave Expo. «Prevediamo un aumento rilevante di passeggeri per le stazioni di Rho Fiera e Milano», aggiunge Battisti. «Delle 175 mila persone che in media scelgono Trenitalia ogni giorno, il 17% sono turisti. Grazie a Expo questa percentuale dovrebbe aumentare del 3%». Non ci sarà solo Milano come punto di partenza per visitare l’Esposizione. «Al momento», conferma il responsabile Trenitalia, «circa il 50% dei biglietti prenotati sulle Frecce (circa 2 mila prenotati da/ per Rho Fiera) proviene da Torino, Roma, Bologna e Firenze. Ci sono molte prenotazioni anche dall’estero in particolare dalla Svizzera».

ATM. Per soddisfare la domanda di trasporto dei visitatori, con il Comune di Milano è stato messo a punto un piano di potenziamento del servizio che, si sottolinea dall’azienda di trasporti, richiederà un grande sforzo sia in termini di risorse produttive che di organizzazione. Nei mesi tra maggio e ottobre sarà potenziato il servizio di tutta la rete, soprattutto sul ramo Rho-Fiera per soddisfare un afflusso di turisti verso l’Esposizione che, nei weekend, potrà raggiungere anche le 56 mila unità (il picco nei giorni feriali è atteso per venerdì, con 30 mila passeggeri); sarà prolungato, inoltre, l’orario serale del sabato e nei giorni festivi; entro maggio sarà attivata anche la tratta Garibaldi-San Siro sulla linea M5.

"

CONFERMATO L’ORARIO ESTIVO
MA CON UN AUMENTO
DELLE CORSE
RISPETTO AL PASSATO

"

Confermato l’orario estivo, anche se «con un miglioramento delle frequenze sull’intera rete rispetto agli anni passati»; secondo le previsioni dell’azienda, nonostante il probabile aumento di turisti in giro per Milano, nei mesi estivi si registrerà comunque una «flessione stagionale» del numero di spostamenti dei milanesi. Intanto, anche in vista del 1° maggio, Atm ha attivato un piano di assunzioni e investito più di 270 milioni di euro per l’acquisto di 30 nuovi treni (10 per la linea verde, 20 per la rossa, di questi 14 in servizio entro maggio), 125 nuovi bus (in co-finanziamento con la Regione) e il rinnovamento di 51 tram, 12 dei quali entreranno in funzione per Expo.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2022 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media