Sembra la fila per il nuovo iPhone, e invece no. Grande ressa sabato 23 maggio ai cancelli di Expo, per l’iniziativa pilota del Comune di Milano che ha testato l’accoglienza all’ingresso serale a prezzo superscontato: solo 5 euro per girare tra i padiglioni, dalle 19 fino alle 24. Vista l’enorme accoglienza di turisti e milanesi, dal prossimo weekend si farà sul serio: ogni sabato e domenica fino al termine della manifestazione i cancelli di Rho-Pero chiuderanno un po’ più tardi, e ad assicurare il ritorno a casa ci penserà la metropolitana. La “Rossa” infatti prolungherà ulteriormente il suo servizio fino all’1:10 del mattino, coadiuvata da un piano che costerà a Palazzo Marino circa 210 mila euro.
UN ESPERIMENTO PER I FERIALI. E per il resto della settimana? Tutto è ancora aperto: se l’esperimento-weekend andrà come deve andare, non è escluso che la cosa possa ripetersi tutti i giorni, anche se forse senza il supporto della metro. Sicuramente, i primi segnali sono incoraggianti, con un sabato sera passato in coda sotto numerose e minacciose nuvole di pioggia per famiglie, turisti e gruppi di amici. La temperatura, in fondo, da qui fino a settembre dovrebbe senz’altro migliorare. E se il biglietto superscontato lo si può comprare anche online, è chiaro che Expo diventerà una serissima alternativa ai luoghi storici della movida milanese, dalle Colonne di San Lorenzo fino ai Navigli impreziositi dalla nuova Darsena.
IL PIANO ATM. Molti lo vedono come un test, un vero e proprio aperitivo di Expo: se piace alla sera, la vastità dell’Esposizione potrà essere meglio assaggiata di giorno, a prezzo pieno. Expo spa non puntava ad aumentare gli straordinari di Atm, ma il Comune ha chiesto all'azienda un impegno extra per un servizio che dovrà anche aiutare il pareggiamento dei conti. I treni della M1 fermeranno in Duomo, ma i visitatori avranno la possibilità di incrociare i bus notturni sostitutivi della Gialla; per quelli della verde dovranno fermarsi a Cadorna. Per i ritardatari, poi, rimarranno sempre i mezzi di superficie notturni. E anche i parcheggi di interscambio di Lampugnano e Molino Dorino rimarranno aperti un po’ di più, fino alle 2.30. Con questi numeri, Expo non avrà proprio più scuse per fallire.