THE WATERSTONE. Realizzato dall’architetto Michele De Lucchi, lo spazio espositivo di Intesa Sanpaolo sorge su una superficie di oltre 1000 mq ed è realizzato con materiali ecologici e riciclabili

Accanto ai 20 milioni di turisti attesi, saranno migliaia le imprese presenti a Expo Milano 2015; di queste ben 400 hanno una casa in comune, quella realizzata da Intesa Sanpaolo. Nel corso dei sei mesi dell’Esposizione universale diverse eccellenze imprenditoriali italiane, divise per filiera produttiva, e start up innovative avranno l’opportunità di una vetrina internazionale come quella di Expo per raccontare la propria storia o condividere un progetto di successo. Come? Attraverso una Live Area aperta al pubblico o all’interno di una Networking Area del padiglione, dove poter condividere con ospiti e clienti la propria strategia di crescita.

Expo 2015 

«Vogliamo offrire alle aziende di piccole e medie dimensioni, che rappresentano il fiore all’occhiello dell’imprenditoria italiana, l’opportunità di utilizzare le risorse della banca per aprire una propria vetrina in Expo», ha commentato il Ceo di Intesa Sanpaolo Carlo Messina. Le 400 realtà protagoniste a Expo sono state selezionate attraverso Candida la tua impresa, iniziativa promossa dall’istituto e conclusasi con oltre mille iscrizioni, di cui il 60% giunte come candidature spontanee e il 40% come proposte provenienti dalle strutture territoriali della banca. Storie, calendario e profilo delle aziende saranno condivisi sulla piattaforma social di Intesa Sanpaolo e sul sito dedicato: www.unmondopossibile.com.

Vi presentiamo THE WATERSTONE, lo Spazio espositivo che accoglierà; tutti gli eventi Intesa Sanpaolo durante Expo Milano...

Posted by Intesa Sanpaolo on Sabato 2 maggio 2015