© GettyImages

Secondo Eurostat, nel 2050 una persona su tre avrà oltre 65 anni; oggi è a uno su sei. La popolazione europea in età lavorativa (15-64 anni) tenderà a crescere nella sua componente di ultra 50enni. In Italia si passerà dal 18,1% di 55-64enni del 2005 al 26,6% del 2030. In Germania il rapporto sarà 17,6% vs 24,3%, in Gran Bretagna 17,7% vs 21,6%.
In base ai dati Istat, nel 2051 su una popolazione italiana pari a 61,6 milioni, la nostra forza lavoro sarà composta al 54% dai 15-64eni, al 33% da over 65 e al 7,7% dagli over 85.