Nel 2020 Eataly aprirà il suo primo punto vendita a Londra

Dopo gli Usa, il Brasile, il Giappone, l’Arabia, la Korea, la Turchia, la Russia, Eataly conquista anche la Gran Bretagna. L’amministratore delegato Luca Baffigo ha annunciato, infatti, che nel 2020 vedrà la luce il primo punto vendita anglosassone, ovviamente a Londra. Già firmato il contratto d’affitto per i locali: uno spazio di oltre 3.900 metri quadri al primo piano del 135 di Bishopsgate, vicino alla stazione della metropolitana di Liverpool Street, una zona già molto vivace della metropoli cosmopolita ma che, con l’arrivo della catena creata da Oscar Farinetti, sicuramente acquisterà ulteriore appeal.

L’offerta di Eataly

Oltre a ristoranti, bar, quick service, laboratori di produzione a vista e una scuola di cucina, nella sua sede londinese, Eataly gestirà anche una caffetteria e il servizio ristorazione dedicato ai numerosi uffici. Ovviamente, protagonisti di tutta l’offerta ristorativa saranno i migliori prodotti del made in Italy enogastronomico. <Essere in grado di far vivere la nostra idea in un luogo così ricco di significato ci riempie di soddisfazione e ci stimola a realizzare, per la città, un Eataly bellissimo> ha dichiarato Baffigo.