Nonostante la crisi che ancora non passa, i record di disoccupazione che si rinnovano ogni mese, i governi che continuano a cadere, nel 2013 gli italiani si scoprono, complessivamente, più felici. Almeno secondo la Twitter-Felicità, l’analisi di Voices from the Blogs fatta su oltre 40 milioni di messaggi raccolti quotidianamente nelle 110 provincie italiane.

Se l’indice nazionale di felicità, l’iHappy, misurato sulla percentuale dei tweet positivi ,è pari al 60,3%, bisogna però specificare che la situazione non è uguale lungo tutto lo stivale. Puglia ed Emilia-Romagna risultano le regioni più felici con valori intorno al 66%, mentre Lombardia e Veneto si fermano al 53% e sono in fondo alla classifica. Ma è Genova la capitale della felicità. La provincia del capoluogo ligure si colloca infatti al primo posto con l’indice iHappy più elevato (75,5% di tweet felici) seguita a poca distanza da Cagliari (75,1%). Nella top ten troviamo anche Parma (quarta col 72,9%), Bari (settima: 71,7%) e Bologna, che nel 2012 era seconda ma quest'anno si ferma al decimo posto col 71,4%.

Tra le 15 provincie più felici 2012, sono 6 quelle che si riconfermano in vetta anche nell’anno appena concluso. Oltre a Bologna, troviamo sempre al top anche due provincie sarde, Oristano (che scende dal primo al dodicesimo posto) e l’Ogliastra, e quasi tutta l’Emilia.

La maggior parte delle grandi città sono invece spesso posizionate in fondo alla classifica. Si salva solo Firenze, che si colloca al 65° posto col 58,2% e di tweet felici (quindi vicina alla media nazionale). Più giù Roma (54%) che è 21 posizioni sotto Firenze, ma fanno peggio Torino (91° posto), Milano (93°) e soprattutto Napoli (96°), dove solo un cittadino su due sembra esprimere felicità. In assoluto però la provincia più triste dell’anno è stata Aosta (44,2%), seguita da Nuoro (45,8%), che si conferma anche quest’anno penultima, e Padova (45,9%). Picchi di tristezza anche a Venezia (48%), a Brescia, e in molte altre provincie lombarde (tutte intorno al 50%), così come ad Olbia-Tempio (49,5%), che come la vicina Nuoro è stata una delle zone più colpita dal ciclone Cleopatra.

In assoluto, il 12 luglio, un fresco venerdì d’estate, si è rivelato essere il giorno più felice dell’anno con un 80,4% di tweet positivi.E il giorno più triste del 2013? È stato l’11 gennaio (22,6%).