Confermata la condanna a tre anni di reclusione per Ubaldo Livolsi, manager imputato per concorso in bancarotta della Finpart, la finanziaria che raccoglieva noti marchi della moda e che fallì nel 2005 per oltre cento milioni di euro. La seconda sezione penale della Corte d’appello di Milano a confermato anche la condanna per l'ex consigliere della holding, Michele Carpaneda, condannato a due anni e otto mesi. I giudici hanno invece pronunciato una sentenza di non doversi procedere per prescrizione per altri tre imputati, Sandro Saini, Cesare Ponto e Paola Balzarini, tutti ex di Banca Popolare di Intra. In primo grado erano stati condannati a otto mesi con pena sospesa.