Mario Monti venne nominato senatore a vita prima di assumere l'incarico di presidente del Consiglio @ Getty Images

Poteri concentrati alla Camera, sì all'immunità ai componenti del nuovo Senato ridotto - ma senza alcuna indennità aggiuntiva - e addio ai senatori a vita.

Sono le prime riforme varate in un sol colpo fino alla tarda sera di lunedì: sono i primi sette dei 40 articoli del testo che porta la firma Boschi-Finocchiaro-Calderoli ripartito in fretta dopo lo stallo della scorsa settimana.

CHE COSA CAMBIA :

- Il Senato diventa non elettivo e composto da 100 membri, di cui 95 scelti col sistema proporzionale dalle Regioni e 5 indicati dal Quirinale. Non saranno più «a vita», ma resteranno in carica 7 anni non rinnovabili

- I nuovi senatori non percepiranno nessuno stipendio aggiuntivo a quello da amministratori locali.

- Sarà estesa anche ai nuovi membri del Senato l'immunità parlamentare. Per arresti, perquisizioni o intercettazioni, sarà necessario fare richiesta alla Giunta per le autorizzazioni

PROSSIMI PUNTI ALL'ORDINE DEL GIORNO

- Funzioni del futuro Senato

- Firme per i referendum

- Elettori del capo dello Stato