© GettyImages

Inaugurato nell'estate del 1914, il canale di Panama si estende per 81 km e collega l'oceano Atlantico a quello Pacifico

Cento anni. Tanti ne compie il canale di Panama e le celebrazioni dell’anniversario sarebbero dovute coincidere con la festa per la conclusione dei lavori di ampliamento iniziati nel 2007. Obiettivo finale: passaggi più larghi e profondi e nuove chiuse per consentire il transito dei cargo giganti (fino a 350 m di lunghezza e 18 di pescaggio). Peccato che difficoltà tecniche abbiano costretto al rinvio di un anno. Senza contare che una disputa tra il governo locale e il consorzio europeo Gupc (responsabile dei lavori, guidato da Sacyr e partecipato da Salini-Impregilo) rischia di bloccare tutto, quando ormai l’opera è già stata realizzata al 70%. Il nodo della questione è chi debba pagare gli 1,6 miliardi di dollari di costi aggiuntivi per costruire il terzo sistema di chiuse del canale, la parte principale del progetto di ampliamento. Certo, la politica ci ha messo lo zampino, ma qualcuno sospetta anche un complotto Usa, dopo l’esclusione dalla gara della statunitense Bechtel