Il carro di prima categoria Mutti la grande madre sarà tra i protagonisti del Carnevale di Viareggio 2015

Photogallery dei carri

Il premier Matteo Renzi nei panni di Pinocchio, di un grande robot “Ri-former”, come illusionista e a cavalcioni della tartaruga delle riforme; il cancelliere Angela Merkel partoriente, Papa Francesco ai fornelli e in braccio a Vladimir Putin, Silvio Berlusconi che tenta la scalata al Colle, l'Italia allo sbando. Accanto a temi sociali e ambientali, la satira resta protagonista del Carnevale di Viareggio, festa di rilievo internazionale – secondo un’indagine StageUp e Ipsos viene seguita ogni anno da 32,4 milioni di persone – nel 2015 celebrerà il suo 142esimo anniversario.

Nel corso di tutti i weekend del mese di febbraio (1, 8, 15, 22 e 28 febbraio) sui Viali a Mare della città toscana sfileranno dieci carri di prima categoria (dove possono trovare posto fino a 250 figuranti), quattro di seconda, nove mascherate in gruppo e dieci maschere isolate.

GLI AUTORI DEI CARRI. Le divertenti macchine di cartapesta sono realizzate da maestri costruttori viareggini; oltre 25 le ditte artigiane con più di mille persone impegnate nella creazione di veri e propri teatri viaggianti. Alti oltre 20 metri, larghi 12, i carri sono creati per stupire il pubblico e la selezionata giuria che ogni anno, alla fine del Carnevale, stila la classifica di merito.