Esselunga chiuse per l'addio al patron Bernardo Caprotti: tutti i punti vendita della catena di supermercati rimarranno chiusi stamattina, 3 ottobre, per salutare il fondatore Caprotti, deceduto nella sera di venerdì 30 settembre all’età di 91 anni. Esselunga conta oggi 150 punti vendita, presenti soprattutto nel Nord e Centro Italia, e 22mila dipendenti, una quota di mercato attorno al 9,7 per cento, a fine 2015 il fatturato complessivo ha superato i 7 miliardi di euro. Caprotti recentemente aveva dato mandato a Citigroup di trovare acquirenti per il gruppo (vai all'articolo) dopo la lite con i figli vinta in tribunale.

LEGGI L'INTERVISTA A CAPROTTI:Nato imprenditore