Passo indietro di Enrico Bondi dagli incarichi istituzionali. Nominato a maggio 2012 commissario straordinario per spending review dello Stato, e da pochi mesi incaricato anche di gestire i disavanzi nel settore sanitario della Regione Lazio, l’ex amministratore delegato e risanatore di Parmalat fa un passo indietro per affiancare Mario Monti nella sua nuova avventura politica in vista delle prossime elezioni.
Per sostituire Bondi nell’incarico di ‘Commissario straordinario per la razionalizzazione della spesa pubblica per l’acquisto di beni e servizi’, l’attuale governo tecnico ha nominato il ragioniere generale dello Stato, Mario Canzio; la Sanità del Lazio è stata affidata, invece, a Filippo Palumbo, attuale capo dipartimento della programmazione e dell’ordinamento del Servizio sanitario nazionale. Palumbo manterrà il suo suolo di ‘commissario ad acta’ fino all’insediamento del nuovo presidente della Regione Lazio.