Automobilisti e motociclisti d'Italia siete avvisati, con il nuovo sistema di autovelox "sgarrare" sarà ancora più difficile. Sodi Scientifica ha messo a punto un nuovo sistema di autovelox, si chiama Autovelox 106, ancora più preciso e con delle innovazioni tecnologiche da far invidia ai sistemi scientifici più complessi. Il nuovo sensore modello 106 è sempre basato sul principio di misura spazio-temporale, ma beneficia della nuova tecnologia di misurazione del tempo di volo TOF (time of flight), con esatta rilevazione della posizione del veicolo. Grazie alla funzione multi-tasking e alla nuova tecnologia "Photo-burst", lo strumento è in grado di rilevare più veicoli in eccesso di velocità, anche in sequenza. Inoltre, è possibile consultare l'archivio dello strumento senza interrompere la normale operatività. Ha una singola macchina fotografica in grado di operare su strade fino a 4 corsie per senso di marcia, con una o due immagini digitali ad altissima risoluzione. 18, sono i Mpixels sui quali lavora la nuova macchina, ed il controllo di tutte le funzioni del dispositivo è affidato ad un PC tablet di ultima generazione. I dati delle infrazioni vengono memorizzati sul dispositivo e lo scaricamento manuale viene facilmente eseguito mediante una speciale chiavetta USB. In caso di installazione in postazione fissa, invece, è previsto anche il controllo e lo scarico dati a distanza su reti cablate o wireless. La vostra domanda magari sarà: ma di notte, funzionerà comunque? La risposta è si. La fotocamera può essere integrata da un flash a luce visibile o infrarossa (IR), e, quindi invisibile, con attivazione automatica in caso d'illuminazione ambientale insufficiente. In caso di perdita o danneggiamento dei dati prelevati, Autovelox 106 ne permette il recupero nell'arco dei 30 giorni. I primi automobilisti e motociclisti a dover prestare maggiore attenzione sono i residenti di Prato, prima città dove questo autovelox abbia iniziato a fare strage di multe. Quindi le persone con mano e piede "pesante" sono avvisati, da oggi non si scherza più con Autovelox 106.