Sarà un ritorno in grande stile quello di Luna Rossa nell’America’s Cup. Dopo il budget stanziato da Prada (oltre 40 milioni di euro) e la scelta del Circolo della Vela Sicilia come yacht club sfidante, il team di Patrizio Bertelli sfrutterà le competenze tecniche del Emirates Team New Zealand per realizzare un catamarano competitivo per la 34esima edizione della regata più famosa al mondo, che si terrà a San Francisco nel settembre 2013. La candidatura di Luna Rossa è stata accettata formalmente dal Golden Gate Yacht Club, Circolo di riferimento per il defender Bmw Oracle, che ha ricevuto anche i 300 mila dollari di cauzione per l’iscrizione. Dopo questo ultimo passo Luna Rossa Challenge 2013 ha annunciato la firma dell’accordo con il sindacato Emirates Team New Zealand per una partnership fino al 31 dicembre 2012 che comprende il totale accesso alla progettazione e ai dati delle prestazioni di Emirates Team New Zealand in questo periodo. Gli scafi dell’AC 72’ Luna Rossa saranno costruiti in Italia e tutti gli altri componenti verranno costruiti in Nuova Zelanda in stretta collaborazione con Emirates Team New Zealand.
Nel 2012 il programma del team Luna Rossa prevede l’apertura di una base ad Auckland, in Nuova Zelanda, per gli allenamenti congiunti, la partecipazione a tutti gli eventi del circuito America’s Cup World Series (ACWS) con i catamarani ad ala rigida classe AC 45’ e il varo del catamarano ad ala rigida AC 72’ che parteciperà all’America’s Cup. Dal mese di marzo 2013 il team Luna Rossa continuerà la propria preparazione sportiva e lo sviluppo tecnico dell’ AC 72’ a San Francisco, partecipando a tutti gli eventi previsti dal programma della 34esima America’s Cup.