Congestion Charge. È da queste due parole che prende il nome Area C (C come ‘centro’, ma anche come ‘congestion’), ovvero il nuovo Ecopass attivo, in via sperimentale per 18 mesi, dalle 7.30 di oggi, lunedì 16 gennaio, e al quale tutti i milanesi (residenti o semplici lavoratori) dovranno obbligatoriamente adeguarsi nei prossimi mesi. L’obiettivo, almeno su carta, è quello di ridurre il traffico e l’inquinamento nel centro di Milano favorendo, inoltre, lo sviluppo del trasporto sostenibile; tutti gli introiti derivanti da Area C saranno utilizzati esclusivamente per favorire lo sviluppo delle reti di trasporto pubblico, piste ciclabili, zone pedonali e a velocità limitata.

Come funziona Area C . Non c’è nessuna ‘Area A’ e ‘Area B’, la zona a pagamento resta la stessa in cui era attivo l’Ecopass, dalle 7.30 alle 19.30 dei giorni feriali. Bisognerà pagare un ticket di 5 euro, uguale per tutti. Fanno eccezione i residenti che hanno 40 ingressi gratuiti e poi una tariffa agevolata a 2 euro. Tariffa speciale anche per veicoli “di servizio” (che potranno scegliere tra 5 euro con due ore di sosta o 3 euro per l'accesso). Sono completamente esentate alcune categorie: tra cui, moto e motorini, veicoli elettrici, veicoli per il trasporto di persone con disabilità. Inoltre i veicoli appartenenti a malati cronici e a enti o associazioni che assistono i malati e i soggetti fragili. Fino al 31 dicembre 2012 sono esentati anche veicoli ibridi, a metano, bifuel e Gpl. Non potranno più accedere nel centro di Milano, negli orari di attivazione del provvedimento, i veicoli benzina Euro 0 e i diesel Euro 0, 1, 2 e 3. Fanno eccezione, solo per quest'ultima categoria, i veicoli dei residenti, quelli “di servizio” e i bus turistici, che potranno entrare in Area C fino al 31 dicembre 2012. Per maggiori informazioni guarda il video qui sotto o vai al sito Area C.