Guillermo Fariñas

Il Parlamento europeo ha deciso, il vincitore del premio Sacharov 2010 – il riconoscimento assegnato a una persona o organizzazione che si è distinta nella difesa dei diritti umani – è Guillermo Fariñas.
Un cittadino cubano di 48 anni, giornalista e dissidente, che negli anni ha intrapreso ben 23 scioperi della fame in nome di una Cuba più libera e democratica. Le sue proteste contro la censura e le violazioni dei diritti umani lo hanno condotto più volte vicino alla morte. Come nel luglio di quest’anno, quando a causa di uno sciopero della fame lungo quattro mesi per chiedere il rilascio degli attivisti dell’opposizione tenuti in carcere, è stato costretto al ricovero.
Guillermo Fariñas è “una speranza per tutti quei giornalisti e attivisti che ancora oggi si trovano in prigione”, hanno dichiarato i deputati al momento della candidatura, riconoscendogli l’impegno a difendere la dignità e la democrazia nel suo paese.
In finale anche “Breaking the Silence”, l’ONG messa in piedi nel 2004 dai veterani e dai soldati dell’esercito israeliano per denunciare la guerra e Birtukan Mideksa, ex giudice e politica etiope di 35 anni, leader del partito di opposizione del paese.
Il premio che sarà consegnato a Fariñas a metà dicembre durante la sessione plenaria di Strasburgo è intitolato a Andrei Sacharov, fisico sovietico, dissidente politico e premio Nobel per la Pace, un esempio per coloro che non esitano a mettere a rischio la propria vita per combattere oppressione e intolleranza.