Carlos Slim © Getty Images

Carlos Slim

Potersi permettere di perdere oltre 600 milioni di dollari in un week end e rimanere, nonostante questo, l’uomo più ricco del mondo. È Carlos Slim il magnate messicano delle telecomunicazioni. A incoronarlo Paperone tra i Paperoni il Bloomberg Billionaires Index , l’indice della ricchezza stimato giornalmente dalla società newyorkese. Un indice dinamico che dimostra quanto siano volatili e nel contempo solide le grandi ricchezze. Se Mister Slim capeggia, nonostante le perdite degli ultimi giorni, la top 20 con 68,4 miliardi di dollari, stabile in secondo posizione vi è William Henry Gates III (per tutti Bill Gates) con 62,1 miliardi. In terza posizione Warren Buffet con 44,3 miliardi dollari ( e un patrimonio cresciuto in un sol giorno di oltre 530 milioni). Appena fuori dal podio con 42,7 miliardi di dollari il primo europeo, lo svedese Ingvar Kamprad, fondatore e proprietario di Ikea. Segue il francese Bernard Arnault (42,5 miliardi), numero uno di LVMH e lo spagnolo Amancio Ortega (38,9 miliardi) patron del colosso del fast fashion Zara. Nella top 10 ben due rappresentanti delle Koch Industries: i fratelli Lawrence e David Koch con 33,9 miliardi di dollari ciascuno.