Nel corso del tempo il nome Pirelli si è accompagnato a quello di noti piloti automobilistici. È il caso di Nuvolari, Ascari e Fangio che, a partire dagli Anni ‘20, tagliarono i traguardi di prestigiose gare guidando con pneumatici Pirelli. Tuttavia, la prima vittoria in assoluto su queste gomme è quella della Pechino-Parigi, la storica traversata che nacque come una semplice sfida. Era il 31 gennaio del 1907, infatti, quando il quotidiano francese Le Matin pubblico l’annuncio: «C’è qualcuno che accetti di andare, nell’estate prossima, da Pechino a Parigi in automobile?». Gli iscritti furono 25, ma alla partenza scesero a quota cinque. Tra questi la Itala del principe Scipione Borghese, accompagnato dal meccanico Ettore Guizzardi e dall’amico Luigi Barzini. Borghese era un guidatore tanto esperto che entrò vittorioso a Parigi il 10 agosto, con venti giorni di anticipo sul secondo e unico concorrente arrivato. Questo dopo avere fatto una deviazione di quasi mille chilometri per recarsi a un ballo organizzato in suo nome a San Pietroburgo.