Leonardo Di Caprio © Getty Images

Leonardo Di Caprio

ASPIRAZIONI DA MARKETING MANAGER

Quattro milioni di dollari, tanto Leonardo Di Caprio ha investito, nell’ottobre scorso, in Mobli , piattaforma social specializzata per la condivisione, tramite mobile, di foto e video. Ma l’attore non si è “accontentato” di fare la parte del finanziatore, ha anche chiesto di rivestire un ruolo di consulente sul fronte di marketing e pubbliche relazioni. Nelle stesse casse ha versato cifre top secret, ma decisamente inferiori, il collega Tobey Maguire, ex Spiderman.

JUSTIN, DALLA POP MUSIC AI SOCIAL MEDIA

Nell’estate 2011 il popolare cantante-attore Justin Timberlake ha partecipato all’acquisto di MySpace da parte della Specific Media, specializzata in advertising on line. L’accordo è stato chiuso per 35 milioni di dollari con la NewsCorp. di Rupert Murdoch. Timberlake ha inoltre finanziato il debutto di Stipple , una piattaforma che consente di contestualizzare, tramite tag, foto sparse per il Web, e Dekko , altra start-up per la condivisione ed elaborazione di immagini in Rete.

BUSINESS DA BIEBER

«Non investo in qualcosa che non mi piace, devo credere nel prodotto», ha dichiarato di recente, con aria da imprenditore navigato, il giovanissimo Justin Bieber, idolo delle teenager. Il cantante canadese è uno dei finanziatori di Spotify , servizio che permette di ascoltare on line compilation personalizzate, ma ha anche quote azionarie della piattaforma di messaggistica Tinychat , del produttore di giochi on line Sojo Studios e dell’applicazione Stamped. E sembra che anche la sua fidanzata, la stella della Disney Selena Gomez, stia seguendo le sue orme, visto che ha investito parte dei suoi guadagni nella app Postcard On the Run .

 

L’ELEVATION DI BONO

Nel 2009 la Elevation Partners, co-fondata da Bono, leader degli U2, ha investito circa 90 milioni di dollari in Facebook . Peccato che al recente sbarco in Borsa del social network il guadagno sia stato inferiore alle attese. Nel 2010, però, Elevation P. ha investito 100 milioni di dollari nel sito Yelp , ora valutato tra 1 e 2 miliardi. Infine ad aprile 2012 il cantante e il chitarrista della band hanno finanziato il Web service Dropbox . I rumors parlano di 250 milioni di dollari, per una società stimata 4 miliardi.

 

LADY WEB

Nell’agosto 2011 Lady Gaga è stata tra i finanziatori della startup on line Turntable.fm , che combina streaming gratuito, chatroom e giochi virtuali. La cordata, in cui figurava anche il musicista Kayne West, ha investito in tutto 7,5 milioni di dollari. A inizio 2012, inoltre, la cantante di origini italiane è diventata azionista di punta (con il 20% delle azioni) della piattaforma Backplane , fondata dal suo manager, Troy Carter. Tra gli investitori (che hanno versato almeno 1 milione di dollari) anche Eric Schmidt, chairman di Google.

 

ALTRO CHE MEZZO DOLLARO

A dispetto del suo nome d’arte, il rapper 50 Cent, oltre agli introiti legati alle canzoni e all’attività di produttore, vanta un importante ritorno di investimenti tramite la sua Sms Audio, società che produce cuffie e mira a espandere l’offerta a sistemi audio e speaker. Anche Dr. Dre e Ludacris firmano dispositivi audio di alta qualità. E nel2008 il rapper LL Cool J ha creato Boomdizzle’s Virtual Recording Studio : uno studio virtuale dove aspiranti artistipossono registrare, condividere e mixare video e musica.

 

WILL SMITH E SHAKIRA CREDONO IN VIDDY

La snodata popstar colombiana Shakira, il Man in Black Will Smith e il rapper Jay-Z sono stati tra gli investitori principali, a febbraio, del primo round di investimenti (pari a 6 milioni di dollari complessivi) per Viddy . La start-up, analogamente a Instagram per quanto riguarda la fotografia, è un’applicazione per iPhone che consente di far circolare video tra i suoi utenti (circa 26 milioni). Stando alle stime, dopo un secondo round con nuovi investitori, Viddy avrebbe raggiunto un valore economico di 200 milioni di dollari.

IL PRECURSORE

Ashton Kutcher è stato protagonista di almeno una trentina di finanziamenti negli ultimi cinque anni: dai social network Foursquare e Path al social magazine Flipboard , fino al motore di ricerca per viaggi Hipmunk . L’investimento più redditizio? Skype nel 2009, quando il software era valutato 2,75 miliardi di dollari. Lo stesso anno Kutcher e gli altri investitori lo hanno rivenduto a Microsoft per 8 miliardi. Secondo il Times, l’ex marito di Demi Moore avrebbe sborsato tra i 50 e i 200 mila dollari per società, e i ricavi sarebbero stati più del doppio.

 

GIOVANI, BELLE E… IMPRENDITRICI

Divenuta mamma per la seconda volta da poco, l’attrice Jessica Alba ha unito l’amore per i bambini, il rispetto per l’ambiente e il suo animo da imprenditrice creando il marchio eco-friendly Honest , che propone prodotti per bambini e per la casa. Tutti in vendita su Honest.com. E parte dei proventi viene devoluta all’organizzazione Baby2Baby che si occupa di assistenza all’infanzia. Più “modaiolo”, invece, l’investimento della socialite Kim Kardashian, che ha lanciato Shoedazzle.com , sito di e-commerce dedicato al fashion, che mira a offrire una sorta di showroom virtuale personalizzato.