Jeff Bezos si conferma l’uomo più ricco degli Stati Uniti dopo il fondatore di Microsoft Bill Gates, al vertice per il 23esimo anno consecutivo. Il Ceo e fondatore di Amazon – che lo scorso agosto aveva conquistato il podio degli uomini più ricchi al mondo – si piazza al secondo posto della Forbes 400, la classifica dei Paperoni d’America (che esclude il miliardario spagnolo Amancio Ortega, presente nella classifica pubblicata ad agosto). L’ascesa di Bezos, che a oggi vanta ben 67 miliardi di dollari di patrimonio, è avvenuta ai danni di Warren Buffett, oggi al terzo posto e tallonato dal Ceo e Fondatore di Facebook, MarkZuckerberg, il miliardario più giovane in classifica.

Nella classifica dei 400 più ricchi d’America – che vantano un patrimonio complessivo di ben 2.400 miliardi di dollari – anche il candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump, sceso di 35 posizioni in classifica. Secondo il magazine finanziario, il patrimonio del tycoon sarebbe diminuito di 800 milioni di dollari e viene adesso valutato a 3,7 miliardi. Forbes ha attribuito il declino di Trump a un raffreddamento del mercato della casa e a nuove informazioni sugli assett del miliardario.