Della Valle sempre più mecenate. Dopo il restauro del Colosseo, il gruppo Tod’s accosta il proprio nome (e marchio soprattutto) ad un altro patrimonio culturale che tutto il mondo ci invidia: il Teatro alla Scala di Milano. Il gruppo marchigiano della moda entra infatti nella Fondazione del celebre teatro come socio fondatore permanente. L’adesione, che sarà effettiva a partire dall’1 gennaio 2012, prevede, come da statuto, un contributo non inferiore a 5 milioni e 200mila euro, da versare in un’unica soluzione oppure frazionato in un periodo comunque non superiore ai 4 anni. Tod’s si aggiunge agli altri soci fondatori privati che sono Fondazione Cariplo, Fondazione Banca del Monte di Lombardia, Eni, Fininvest, Generali, Banca Popolare di Milano e Telefonica. «Siamo onorati che Tod’s entri al fianco di molte importanti società che sostengono la Scala - ha affermato il sovrintendente Stephane Lissner, che ha aggiunto - questo gesto rappresenta un attestato di fiducia nei confronti del nostro progetto artistico». «É un dovere civico - ha detto invece Diego Della Valle - per noi aziende impegnarci nella cura di questi capolavori e ridistribuire un po’ di quello che guadagniamo dall’immagine del nostro Paese ».

Questo sostegno segue a ruota il finanziamento di 25 milioni euro per il restauro del Colosseo di Roma, di cui il 22 giugno è attesa la presentazione del progetto. Progetto questo che non ha mancato di suscitare polemiche per la concessione al gruppo Tod’s, da parte del Campidoglio, dei diritti d’immagine sull’anfiteatro per 15 anni.