Steve Jobs ed Eric Schmidt © GettyImages

Steve Jobs ed Eric Schmidt in una foto del 2007

Il nuovo congedo malattia richiesto da Steve Jobs ha creato non poca preoccupazione tra gli investitori Apple che hanno chiesto e ottenuto, anche grazie al supporto dell’Istitutional Shareholder Service (società di consulenza per gli azionisti), delucidazioni per un ‘piano di strategia formale per l’attuale amministratore delegato di Apple. La proposta sarà sottoposta agli azionisti della Apple il prossimo 23 febbraio, ma dal Cda di Cupertino afferma di avere già un piano di successione e considera “inopportuna qualsiasi divulgazione” che offrirebbe ai concorrenti un “vantaggio sleale”. E in questo ‘piano top-secret’ potrebbe esserci anche il nome dell’ex Ceo di Google, Eric Schmidt, parzialmente scaricato da Mountain View e che potrebbe prendere in mano le redini del terzo produttore mondiale di pc (dati di fine 2010, ndr). Interrogato dalla Cnbs su un suo possibile ingresso in Apple, Schmidt ha risposto con un promettente “no comment”.