BusinessPeople

I profili dei vincitori del Premio Leonardo 2015

I profili dei vincitori del Premio Leonardo 2015 Torna a A Ermenegildo Zegna il Premio Leonardo 2015
Martedì, 08 Marzo 2016

Premio Leonardo 2015 - Ermenegildo Zegna
Imprenditore e manager, dal 1997 è amministratore delegato del gruppo Ermenegildo Zegna, una “family business” leader mondiale nell’abbigliamento e nel retail di lusso maschile. È membro del Comitato strategico e consigliere della Camera Nazionale della Moda Italiana, fa parte del Consiglio per le relazioni fra Italia e Stati Uniti e dell’International Board dello IESE (Business School - University of Navarra, Spagna). Dal 2014 è entrato a far parte del Consiglio di amministrazione di Fca (Fiat Chrysler Automobiles). Nel 1978 si laurea in economia presso l’Università di Londra e, dopo aver lavorato a New York nel Merchandising Team di Bloomingdale’s, frequenta nel 1981 il corso di Management presso la Harvard Business School. Dal 1982 al 1985 è stato presidente della Ermenegildo Zegna Corporation, che controlla la distribuzione dei prodotti Zegna negli Usa e in Canada. Dal 1986 al 1989 è stato amministratore delegato della Italco S.A., che distribuisce i prodotti Zegna in Spagna e comprende due unità produttive di confezione. Nel 2011 è stato nominato “Cavaliere del Lavoro” dal Presidente della Repubblica italiana.

Premio Leonardo International 2015 - Ahmad Pourfallah
Ahmad Pourfallah è imprenditore di successo nel settore industriale privato e Presidente della Camera di Commercio, Industrie e Miniere irano-italiana. Ha conseguito la laurea in Legge e un Master in gestione Industriale. Dal 1982 ha ricoperto le cariche di Direttore Generale e Vice Presidente della Società SECCO IRAN (produttore di profilati e di materiali da costruzione per l’edilizia) che nel mercato locale opera su licenza della Secco Italia, in stretta collaborazione con la stessa casa madre. Tra gli incarichi ricoperti nel passato vi sono quelli di Presidente del Consiglio di amministrazione dell’azienda chimica “Tirajeh”, Membro del Consiglio di amministrazione dell’impresa “Hava Pak” (impianti di condizionamento); Vice Presidente della società “Raf ”(settore pubblicitario). Per 20 anni ha ricoperto la carica di Vice Presidente del Comitato direttivo della Camera di Commercio bilaterale irano- italiana di Teheran. Attualmente, oltre alla presidenza del medesimo ente camerale, è membro del Comitato iraniano presso la Camera di commercio internazionale di Parigi (ICC) e anche membro attivo di diverse ONG, la più importante delle quali è la “MAHAK” che opera – anche attraverso strutture ospedaliere private - a sostegno di bambini affetti da tumori e della quale è uno dei fondatori e dei membri dell’attuale Consiglio di amministrazione. E’ stato insignito dell’onorificenza della Stella d’Italia, nel grado di Cavaliere.

Premi Leonardo Qualità Italia 2015

Davide Campari Milano S.p.A. – Presidente Luca Garavoglia
Davide Campari-Milano S.p.A. è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY Vodka e Wild Turkey. Gruppo Campari ha un notevole track record di acquisizioni di successo, avendone messe a punto 24 dal 1995, per un valore complessivo di oltre 2 miliardi di euro. Con sede principale a Sesto San Giovanni (Milano), il Gruppo ha rafforzato il proprio network distributivo passando da 5 a 19 filiali dal 2004 a oggi. Il Gruppo ha inoltre internalizzato le attività di imbottigliamento nei mercati chiave US e Australia e ha aumentato il numero di siti produttivi a livello globale passando da 8 a 16 dal 2004 a oggi. Gruppo Campari impiega circa 4000 persone nel mondo; nel 2014 il fatturato è stato di 1.560 milioni di euro, di cui oltre il 70% al di fuori dell’Italia. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. sono quotate in Borsa Italiana dal 2001.

FIAM Italia Srl – Presidente Vittorio Livi
Fiam nasce nel 1973, fondata da Vittorio Livi, come prima azienda al mondo nella produzione di elementi di arredo in cristallo curvato, mantenendone la leadership nel tempo. I progetti della sua collezione sono firmati dai migliori designer ed architetti del mondo, tra cui: P. Starck, R. Arad, V. Magistretti, C. Boeri, X. Lust, G. Giugiaro, D. Libeskind, D. M. Fuksas, O.D. Benini, H. Xhixha e tanti altri. Fiam applica soluzioni tecnologiche inedite e di design innovativo ai prodotti delle proprie collezioni. Realizza opere d’arte in vetro con artisti contemporanei famosi quali: A. Pomodoro, E. Isgro, G. Colombo, B. Munari, W. Valentini, V. Bendini, e tanti altri. I suoi prodotti di arte e design, sono presenti in oltre 20 musei internazionali. Fiam ha ristrutturato Villa Miralfiore, dimora storica originaria del 1260, a Pesaro, realizzando un esclusivo museo per opere d’arte in vetro, anche di grandi dimensioni, ed esponendo i suoi prodotti che rappresentano le più importanti correnti di design contemporaneo. I prodotti Fiam sono distribuiti in tutto il mondo, e nel tempo sono stati insigniti di numerosi e prestigiosi riconoscimenti tra cui, nel 2001, il Compasso d’Oro alla carriera. Fiam è stato testimonial per le Marche a Expo Milano 2015.

IMA S.p.A. – Presidente e A.D. Alberto Vacchi
Fondata nel 1961, IMA è leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine automatiche e linee complete per il mercato farmaceutico, cosmetico, alimentare, tè e caffè. Alberto Vacchi ricopre la carica di Presidente e Amministratore Delegato di IMA S.p.A. e rappresenta la famiglia Vacchi, fondatrice e principale azionista, che ha permesso alla società, quotata alla Borsa di Milano dal 1995, di diventare leader mondiale nei settori di riferimento. Il gruppo destina più del 90% dei ricavi all’export; conta circa 4.800 dipendenti, di cui circa 2.400 all’estero attraverso una presenza globale in circa 80 paesi. IMA vanta un’ampia rete commerciale con 34 stabilimenti di produzione in Europa, Stati Uniti, India e Cina. L’innovazione tecnologica costituisce da sempre un elemento di forte vantaggio competitivo per IMA: gli investimenti annuali nella Ricerca e Sviluppo, pari a circa il 5% dei ricavi, sono alla base del percorso di crescita del Gruppo e della sua capacità di creare valore attraverso lo sviluppo di nuove tecnologie nei mercati di riferimento. IMA è titolare di oltre 1.400 brevetti e domande di brevetto in tutto il mondo grazie al contributo di oltre 500 progettisti impegnati nella continua innovazione.

Pastificio Rana S.p.A. – Presidente Giovanni Rana
All’inizio degli anni ‘60, in un piccolo laboratorio di San Giovanni Lupatoto, Giovanni Rana inizia a produrre i suoi primi tortellini. Precorrendo i tempi, Giovanni Rana pone attenzione alla tradizione, all’innovazione, alla nutrizione, creando un prodotto di eccellente qualità con le caratteristiche di genuinità e semplicità della miglior gastronomia italiana. Da più di 50 anni Giovanni Rana condivide la sua passione per la freschezza con tutto il mondo, diventando ambasciatore di un gusto italiano unico. Sono questi gli ingredienti di una ricetta vincente che hanno permesso di far conoscere e apprezzare in ben 38 paesi la pasta fresca. Il Gruppo Rana è leader di mercato nella pasta fresca, sughi e piatti pronti, e ha portato con successo le sue ricette in tutta Europa e dal 2012 anche negli Stati Uniti. La produzione è distribuita tra 6 stabilimenti: San Giovanni Lupatoto (VR), Pavia, Paratico (BS), Gaggiano (MI), Nivelles, (Belgio) e Bartlett (Illinois per il mercato americano). Dal 2007 il Gruppo Rana è entrato anche nel segmento ristorazione lanciando i ristoranti “Giovanni Rana”: una nuova formula di ristorazione fresca, veloce, golosa, in grado di coniugare il servizio con la qualità della tradizione culinaria italiana e delle specialità del Gruppo Rana. Ad oggi sono 22 ristoranti in Italia, 1 a Londra, 1 a Lussemburgo e 1 a Manhattan, nel cuore di New York. Giovanni Rana è una storia di passione per tutto ciò che è buono ed italiano, dalla cucina alla tecnologia, dalla creatività alla tradizione, una passione per la bontà che si rinnova ogni giorno, nella continua ricerca dell’eccellenza.

Pedrollo S.p.A. – Presidente Silvano Pedrollo
Pedrollo SpA, è azienda di riferimento nel mondo per il settore delle elettropompe e fra le maggiori società metalmeccaniche del Nordest. Fondata nel 1974 dal Cavaliere del Lavoro Silvano Pedrollo, affiancato dai figli Giulio e Alessandra nel ruolo di amministratori delegati, ha una vocazione globale, ma mantiene il cuore in Italia. Pur esportando il 90% del fatturato in oltre 160 Paesi, l’azienda progetta e produce internamente a San Bonifacio, nei pressi di Verona, in uno stabilimento che è un vero proprio distretto di oltre 100 mila metri quadrati. La Pedrollo produce - in impianti a elevata automazione - 2,5 milioni di elettropompe l’anno: sommerse, sommergibili e di superficie, per usi domestici, agricoli e industriali. Certificazioni e controlli garantiscono competitività e qualità. L’azienda reinveste in ricerca e sviluppo tutti gli utili generati: una scelta che ha assicurato l’adozione di soluzioni originali sia in campo meccanico che nell’elettronica e nel design. Ad affiancare la visione imprenditoriale vi sono l’etica e il rispetto: la Pedrollo crede che la solidarietà concreta sia la strada migliore per lo sviluppo sostenibile, promuovendo iniziative di responsabilità sociale e impegnandosi a favore della cultura, dell’istruzione, della salute e dell’ambiente. Non soltanto è attiva al livello locale, ma ha fatto della movimentazione dell’acqua, il suo core business, un impegno sociale rivolto ai popoli disagiati: con il Progetto Acqua ha portato in Africa 1200 pozzi per dissetare più di due milioni di persone.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2019 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media