Passaggio generazionale in Zonin1821

Domenico Zonin

Dopo quarant’anni alla guida dell’azienda vicentina produttrice di vino, Gianni Zonin lascia la presidenza al figlio Domenico. Massimo Tuzzi nuovo a.d., Francesco, Michele e Giuseppe Zonin vice presidente

A distanza di 10 anni, con il fatturato quasi triplicato e tutti i principali indicatori in forte crescita, si completa il passaggio generazionale della Zonin1821, la celebre azienda vicentina produttrice di vino. Il Consiglio di amministrazione ha nominato Domenico Zonin nuovo presidente, conferendo l’incarico di amministratore delegato a Massimo Tuzzi, che mantiene la carica di direttore generale, e di vice presidente a Francesco, Michele e Giuseppe Zonin. La nomina di Tuzzi come nuovo a.d. conferma la strategia della Zonin1821 che, nel solco della continuità famigliare, si apre a una gestione di preziosa competenza manageriale.
Domenico Zonin, 43 anni, dal 2013 presidente di Unione Italiana Vini e dal 2014 amministratore delegato di Zonin 1821, succede alla presidenza raccogliendo il testimone lasciato dal padre Gianni Zonin, che ha guidato l’azienda dal 1967 per quarant'anni portandola da una dimensione locale fino a diventare una delle più importanti realtà vitivinicole italiane e un brand conosciuto e affermato a livello internazionale. Nel 2015 il fatturato dell’azienda è stato di 186 milioni di euro (di cui l’84% all’estero), in crescita del 16% rispetto allo scorso anno e quasi triplicato rispetto al 2006 (68 milioni di euro).

L'intervista di Business People a Francesco Zonin (copertina di gennaio 2016)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Comments

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.