Graziano Seghezzi è il nuovo Managing Partner di Sofinnova Partners, società europea di venture capital, specializzata nel settore delle bioscienze. La nomina di Seghezzi, che nel suo nuovo ruolo va ad affiancare Antoine Papiernik, Denis Lucquin e Monique Saulnier, contribuisce a consolidare la presenza sui mercati internazionali della società, che considera il mercato italiano (50 milioni di euro investiti in oltre 15 anni) strategico per il prossimo futuro.

Seghezzi ha iniziato la sua carriera nel venture capital nel 2001 a Sofinnova Partners con il compito di identificare e valutare nuove opportunità di investimento. Nel corso della sua carriera si è dedicato alla creazione di imprese attraverso l’implementazione di startup, spin off e acceleratori. È stato investitore principale di Omthera Pharmaceuticals, società che si è quotata al Nasdaq e successivamente venduta ad Astra Zeneca, di Glycovaxyn poi venduta a Gsk e di Creabilis venduta a Sienna Biopharmaceuticals. È stato investitore ed è tuttora nel Consiglio di amministrazione di Breath Therapeutics, Corvidia Therapeutics, Crescendo Biologics, Hookipa Biotech, Inotrem and Mission Therapeutics. Graziano Seghezzi è anche fra i co-fondatori di BiovelocITA, il primo acceleratore italiano dedicato alle aziende biotech. Dal 2003 al 2006 ha lavorato in Index Venture a Ginevra. Nei precedenti cinque anni, aveva lavorato come ricercatore alla New York University, School of Medicine, operando nel campo oncologico e delle malattie cardiovascolari. Ha una laurea in genetica e microbiologia ottenuta all’Università di Pavia e un Mba all’Università Rsm-Erasmus (Olanda).