L'a.d. di Costume National, Carlo Capasa, con la compagna, l'attrice Stefania Rocca

Fallisce la transizione "tecnica" alla guida della Camera della Moda. Dopo l'addio di Mario Boselli al termine di 15 anni di mandato - diventa presidente onorario - i cacciatori di teste avevano identificato in Jane Reeve, di J. Walter Thompson, il profilo ideale per il ruolo di amministratore delegato.

Il mandato della manager terminerà però già il 30 giugno dopo poco più di un anno di mandato, quando le deleghe operative passeranno a Carlo Capasa, l’imprenditore di Costume National (marchio che ha fondato con il fratello Ennio). L'assemblea della Cnmi ratificherà la decisioni del consiglio direttivo il 14 maggio prossimo.

Resta da capire come proseguirà il piano di rinnovamento voluto dai big del settore - Patrizio Bertelli (Prada), Diego Della Valle (Tod’s), Gildo Zegna (Gruppo Zegna), Stefano Sassi (Valentino), Luigi Maramotti (Max Mara) e Renzo Rosso (Diesel) - pensato per riaffermare la centralità di Milano e dell’Italia nella moda mondiale in un momento in cui altre città come Londra e New York investono pesantemente nel fashion.