Elio Catania

L’assemblea di Confindustria Digitale, la federazione fondata nel 2011 con lo scopo di unificare tutta la filiera dell’Ict italiano, ha eletto gli organi direttivi che guideranno la rappresentanza delle imprese dell’Information & Communication Technology per i prossimi due anni. Il nuovo presidente è Elio Catania, che succede a Stefano Parisi giunto alla scadenza del suo mandato.

«Priorità oggi è ritrovare la via della crescita. Le nuove tecnologie Ict rappresentano il fondamentale strumento di trasformazione, competitività e sviluppo per le imprese e per il Paese. In tale direzione Confindustria Digitale rinnova il suo forte impegno, sostenendo il Governo nell'attuazione dell'Agenda Digitale» la dichiarazione programmatica del neo presidente.

Nel nuovo Consiglio generale, oltre al presidente Elio Catania, ai vice presidenti Cesare Avenia (Assotelecomunicazioni-Asstel), Alberto Costamagna (Assocontact), Cristiano Radaelli (Anitec) e al past-president Stefano Parisi, siedono: Gianluca Baini (Alcatel Lucent), Fabio Benasso (Accenture), Mirko Bianchi (Asso.it), Roberto Boggio (Transcom Worldwide), Renato Brunetti (Aiip), Alberto Calcagno (Fastweb), Massimo Canturi (Comdata), Antonio Caroppo (Sielte), Paolo Castellacci (Gruppo Sesa), Oscar Cicchetti (Telecom Italia), Gianluca Cimini (Bt Italia), Domenico Favuzzi (Exprivia), Pietro Guindani (Vodafone Omnitel), Maximo Ibarra (Wind), Giovanni Linzi (Ibm Italia),Giorgio Mosca (Selex-Es), Carlo Purassanta (Microsoft), Salvatore Paparelli (Sony), Dina Ravera (H3g), Agostino Santoni (Cisco), Alberto Tripi (Almaviva) Stefano Venturi (Hewlett Packard).